Antonella Andreoli, assessore di Ancona

La giunta di Ancona approva il progetto Bussola digitale. In arrivo i facilitatori digitali a supporto dei cittadini per l’uso dei servizi on line

La giunta comunale di Ancona ha approvato nel corso dell’ultima seduta, su proposta dell’assessore all’Informatica Antonella Andreoli, il progetto “Bussola digitale”, per supportare l’alfabetizzazione digitale dei cittadini.


L’obiettivo del servizio che si svilupperà da questo progetto è quello di contribuire a porre tutti nelle giuste condizioni per utilizzare strumenti, piattaforme e servizi online, a livello locale, regionale, nazionale ed europeo, come, ad esempio, l’identità digitale SPID, i pagamenti on line, gli sportelli digitali per cittadini e imprese, i servizi di prenotazione, le pratiche legate all’istruzione (iscrizioni, agevolazioni, registro elettronico, mense, trasporti scolastici), alla mobilità (TPL, parcheggi, taxi, ZTL), i servizi anagrafici, i certificati online, l’uso dei fascicoli sanitari e molti altri servizi, pubblici e privati.


“Sono felice – afferma l’assessore Andreoli – che tra i primi atti di giunta che riguardano una delle mie deleghe ci sia proprio questa iniziativa, che raggiunge direttamente e concretamente i cittadini. In questo modo rispondiamo infatti a un bisogno effettivo, perché oggi l’alfabetizzazione digitale è il mezzo per fruire in modo efficiente ed efficace di una gran parte dei servizi della Pubblica amministrazione”.


Per la realizzazione del progetto, nato a seguito degli input arrivati dal governo centrale, anticipati dal PIAO (Piano integrato di attività e organizzazione) che suggerisce agli enti locali di facilitare l’accesso ai nuovi servizi digitali, il Comune ha intercettato il bando PNRR della Regione Marche relativo ai Centri di facilitazione digitale e ha proposto tre centri di facilitazione, che saranno dislocati nei locali delle ex Circoscrizioni (via Cesare Battisti 11, via Scrima 19 e piazza Salvo D’Acquisto 29), dove i cittadini potranno avvalersi del supporto per il disbrigo di pratiche on line e per l’approccio ai mezzi digitali.


Nelle prossime settimane dunque sarà organizzato concretamente il lavoro dei facilitatori, così che alla fine dell’estate il servizio sia pienamente attivo nelle tre sedi prescelte. Nel frattempo l’Amministrazione comunale in collaborazione con la Regione Marche sta predisponendo una campagna di comunicazione rivolta ai cittadini, in cui saranno dettagliate l’offerta e le modalità di utilizzo e di accesso alle attività di supporto e di alfabetizzazione.

A cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *