ARTE LIBERATA: STORIE DI OPERE D'ARTE E DI CHI LE SALVO'

Giovedì 19 gennaio(ore 17.30) nella sala Polifunzionale della Pinacoteca Civica Francesco Podesti di Ancona l’evento Arte liberata: storie di opere d’arte e di chi le salvò

Conversazione con il curatore Luigi Gallo, in occasione della mostra ARTE LIBERATA 1937-1947.

Capolavori salvati dalla guerra, una nuova grande esposizione in corso alle Scuderie del Quirinale di Roma, dal 16 dicembre 2022 al 10 aprile 2023. 

La mostra è curata da Luigi Gallo e Raffaella Morselli ed organizzata dalle stesse Scuderie in collaborazione con la Galleria Nazionale delle Marche, l’ICCD – Istituto Centrale per il catalogo e la Documentazione e l’Archivio Luce – Cinecittà.

L’esposizione offre una selezione di oltre cento capolavori salvati durante la Seconda Guerra Mondiale, oltre che un ampio panorama documentario, fotografico e sonoro – riuniti grazie alla collaborazione di ben quaranta Musei ed Istituti – per un racconto avvincente ed emozionante di un momento drammatico per il Paese.

Luigi Gallo, Direttore della Galleria Nazionale delle Marche e della Direzione Regionale Musei Marche, illustrerà il progetto espositivo che ha visto l’azione di tanti Soprintendenti e funzionari dell’Amministrazione delle Belle Arti, storici dell’arte e rappresentanti delle gerarchie vaticane, impegnati nella grande impresa di salvaguardia del patrimonio artistico-culturale.

Fra questi si annoverano Giulio Carlo Argan, Palma Bucarelli, Emilio Lavagnino, Vincenzo Moschini, Pasquale Rotondi, Fernanda Wittgens, Noemi Gabrielli, Aldo de Rinaldis, BrunoMolajoli, Francesco Arcangeli, Jole Bovio e Rodolfo Siviero, agente segreto e futuro ministro plenipotenziario incaricato delle restituzioni: persone che, senza armi e con mezzi limitati, presero coscienza della minaccia che incombeva sulle opere d’arte, schierandosi in prima linea per evitarla, consapevoli del valore educativo, identitario e comunitario dell’arte.

Due opere della collezione della Pinacoteca Civica hanno preso parte a questo importante progetto espositivo: la Santa Palazia di Giovanni Battista Barbieridetto il Guercino e la Dormitio Virginis di Olivuccio di Ceccarello, esposte nelle sale delle Scuderie del Quirinale in un contesto immersivo in cui si narrano le vicende della loro messa in sicurezza e del loro recupero.

Ingresso libero,posti limitati con prenotazione consigliata CONTATTI: museicivici.ancona@gmail.com / 071 222 5047

A cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *