Max Pezzali si prepara per la data zero del 26 novembre a Pesaro: “Sarà un lungo viaggio attraverso i 30 anni della mia storia artistica”. FOTOGALLERY DEL 2006 E 2015

Max Pezzali si prepara per la data zero del 26 novembre a Pesaro: “Sarà un lungo viaggio attraverso i 30 anni della mia storia artistica”. FOTOGALLERY DEL 2006 E 2015

di Stefano Fabrizi

Cresce l’attesa per “riabbracciare” Max Pezzali che torna nelle Marche, dopo un trionfale tour estivo, per una data zero il 26 novembre 2022. Difatti il suo MAX30 prenderà il via dal Vitrifrigo di Pesaro. Già in questi giorni è in città mentre fervono le prove nel palas della città di Rossini. Gli ultimi  biglietti sono disponibili online su  www.vivoconcerti.com. 

Una storia iniziata nel segno degli 883

Di acqua sotto i ponti ne è passata da quando era esploso il successo con gli 883 che vedeva il duo Max Pezzali e Mauro Repetto

Sono ormai nella storia della musica italiana i loro primi due album Hanno ucciso l’Uomo Ragno (1992) e Nord sud ovest est (1993). Frequentano Jovanotti, ma il loro mentore sarà Claudio Cecchetto. Un successo travolgente che però Repetto non regge e nella Pasqua del 1994 lascia il compagno Max.

La band, senza Mauro Repetto, si presenta con il brano Senza averti qui al Festival di Sanremo 1995 e raggiunge l’ottava posizione. Max Pezzali partecipa inoltre anche come autore, scrivendo Finalmente tu per Fiorello, che si aggiudica il quinto posto in classifica e che poi il cantante pavese reinterpreterà 2 anni dopo. Nell’estate del 1995 Pezzali presenta la nuova band 883. Ma qui ci fermiamo nel raccontare una storia che sanno (quasi) tutti.

I miei ricordi

Era il 2007, quando ho avuto modo di incontrare Max Pezzali a Sarnano per un’altra data zero nelle Marche. Alla regia del tour c’era Cecchetto.

Poi, un altro assaggio personale quando è venuto ad Ancona al PalaRossini nel 2015. (Le foto sono di Federico De Marco)

E tra concerti e tour nel corso di questi anni un passaggio nella nostra regione non è mai mancato, come la doppia data dell’estate passata a Servigliano.

Ora questa nuova avventura che parte da Pesaro sabato 26 novembre come ci racconta  Max Pezzali.  

L'intervista

A distanza di pochi mesi dal successo delle date a San Siro, con quale spirito torni nuovamente sul palco?

Non vedevo l’ora di incontrare nuovamente il pubblico: dopo l’adrenalina e il calore di San Siro scendere dal palco è stato quasi traumatico!  Adesso finalmente posso riprendere il flusso di condivisione emotiva con chi verrà a trovarci nei palasport.

Che tipo di spettacolo e di allestimento  dobbiamo aspettarci da questo tour nei Palazzetti?

La struttura dello show rimane sostanzialmente immutata rispetto a San Siro, adattando ovviamente le dimensioni del palco al diverso spazio a disposizione nei palazzetti che ci ospiteranno. Sarà un lungo viaggio attraverso i 30 anni della mia storia artistica, raccontato con la musica delle canzoni e con le splendide immagini dei visual proiettate sugli schermi.

Ci saranno dei guest?

Per ora non abbiamo nulla in programma, ma non escludo che in qualche data specifica io possa invitare qualche amico!

Max Pezzali, ph Michele Piazza
Max Pezzali, ph Michele Piazza

Un tuo concerto è una festa, un rito collettivo molto divertente che prende pubblico di diverse generazioni. Che effetto ti fa aver accompagnato tutte queste persone negli anni ?

Per chi scrive canzoni non esiste gioia più grande. Sono come figli nati in cantina da qualche accordo su una tastiera e da qualche parola su un quaderno, e crescono fino a diventare colonna sonora della vita di tante persone che poi vengono ai concerti a cantarle insieme a me. È una sensazione inspiegabile. 

La hit che non può mancare in scaletta?

Ce ne sarebbero tante, ma ne sceglierei 3: Sei Un Mito, Hanno ucciso l’Uomo Ragno e Come Mai.

La canzone che ti piace di più da cantare ai live?

Sicuramente Gli Anni: pur avendola scritta ormai 28 anni fa, la sento ancora attuale e mi emoziona come il primo giorno.

A cura di

1 commento su “Max Pezzali si prepara per la data zero del 26 novembre a Pesaro: “Sarà un lungo viaggio attraverso i 30 anni della mia storia artistica”. FOTOGALLERY DEL 2006 E 2015”

  1. Pingback: Max Pezzali fa decollare l'astronave di Pesaro per il lungo tour MAX30. Buona la data zero e il mito degli "883" continua - Marcheinfinite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *