Sinfonica: la stagione invernale organizzata dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini a Pesaro

Sinfonica: la stagione invernale organizzata dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini a Pesaro. ECCO TUTTO IL PROGRAMMA

Torna protagonista Sinfonica, la stagione invernale organizzata dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini, insieme all’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e all’azienda Xanitalia, che da oltre 10 anni è al fianco dell’OSR nel sostenere l’arte e la cultura sul territorio. Una stagione che vanta anche il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Marche, del Ministero della Cultura, di Amplifon e di FIAM.

conferenza stampa

L’edizione 2022-23, presentata in conferenza stampa dal sovrintendente Saul Salucci, dal vice sindaco e assessore alla Bellezza Daniele Vimini e dal direttore dell’area artistica OSR Paolo Rosetti, è la prima attività dopo il riconoscimento ICO (Istituzione Concertistica Orchestrale) prima istanza, ottenuto dall’OSR nel recente riparto del Fondo Unico dello Spettacolo, fondo col quale il Ministero della Cultura sostiene le più importanti attività italiane.

Il Presidente Saul Salucci: “Questo riconoscimento è il premio del lavoro fatto in questi anni in cui l’attività ha registrato un costante aumento nel numero e nella qualità delle esecuzioni. Da questa nuova dimensione nazionale si ripartirà per una nuova fase che potrà sempre più soddisfazioni ai professori OSR e al territorio tutto”.

Territorio, momenti, emozioni sono le tre parole chiave che hanno sviluppato il sottotitolo “La musica attorno” e il sottoprogetto “Xanitalia – Insieme per il territorio”. Se il sottotitolo sottolinea come la musica ci accompagni in tantissimi momenti, il progetto “Xanitalia” incentra l’attenzione sulla restituzione formativa, culturale e sociale del progetto.

Si alza il sipario giovedì 1 dicembre 2022 h 21.00 con un’edizione speciale dei Pesaro Music Awards, il riconoscimento ideato dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini, dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e dall’azienda Xanitalia, nato nel 2019 per conferire a cadenza annuale un premio a stelle del mondo della musica che hanno dimostrato un legame con Pesaro, Città Creativa Unesco, e ai rappresentanti del territorio che grazie alla musica hanno ottenuto successi internazionali. La quarta edizione è legata al centenario della nascita di uno dei soprani più celebri della storia, la pesarese Renata Tebaldi. Ecco quindi premiati: il soprano Eleonora Buratto, che, oltre ad essere oggi una delle cantanti più prestigiose al mondo, è  ambasciatrice del comitato Tebaldi 100, e Leone Magiera, pianista e direttore d’orchestra, vera e propria guida di artisti del calibro di Luciano Pavarotti, Mirella Freni e innumerevoli altri, reputato da Herbert von Karajan “il miglior conoscitore del repertorio operistico italiano, francese e mozartiano”. Completa la triade un premio alle compagini corali della città di Pesaro: il coro è un simbolo di arte e di cultura, ma anche di aggregazione sociale e di fucina per giovani talenti (lo stesso Luciano Pavarotti, come tantissime altre celebrità, cominciò la propria carriera in un coro). Sul palco del Teatro Sperimentale di Pesaro si avvicenderanno quindi i Cori San Carlo, Filarmonico Rossini e Polifonico Jubilate, oltre naturalmente all’Orchestra Sinfonica G. Rossini, guidata dal Maestro Daniele Agiman, direttore artistico OSR. Presenta la serata Anna Rita Ioni.

Daniele Agiman
Giuseppina Piunti
Giuseppina Piunti

La stagione prosegue con il tradizionale concerto di Capodanno, il cui programma segue un filo dedicato all’amore, benaugurale nel primo giorno del 2023: dalle atmosfere fiabesche del Sogno di una notta di mezza estate, capolavoro di Felix Mendelssohn ispirato a Shakespeare in cui si trova una delle più famose marce nuziali, alle passioni della Carmen di Georges Bizet, passando dalle divertenti melodie delle operette di Offenbach. Domenica 1 gennaio 2023 h 21.00 ad augurare un buon 2023 sarà la formazione sinfonica dell’Orchestra, nuovamente guidata dal M° Agiman, con la straordinaria partecipazione del soprano Giuseppina Piunti.

Roberto Molinelli

Il terzo concerto, in programma venerdì 27 gennaio 2023 h 21.00, ha un tema ben esplicitato dal titolo: Per non dimenticare. Nella Giornata internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto, l’Orchestra Sinfonica G. Rossini porge il suo omaggio con le note del Maestro pesarese Riz Ortolani. La serata sarà un’occasione per dedicare un pensiero all’importanza della memoria nella Storia: a guidare l’Orchestra, il Maestro Roberto Molinelli, direttore OSR per l’innovazione,  mentre torna in veste di graditissimo ospite il sassofonista Gaetano Di Bacco nelle vesti di solista. Nel programma è stato inserito il concerto per sax e orchestra di Paul Gilson, di rara esecuzione.

Francesco D'Orazio
Francesco D'Orazio
Antonella De Angelis
Antonella De Angelis

Un altro graditissimo ospite sarà il protagonista del quarto concerto, venerdì 17 marzo 2023 h 21.00: a un anno di distanza da una bellissima esecuzione del terzo concerto di Mozart per violino, trasmesso in streaming dal Teatro Rossini di Pesaro, torna Francesco D’Orazio, che si cimenterà stavolta nel Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61 di Ludwig van Beethoven. Il genio di Bonn scrisse questo capolavoro in periodo di grandi inquietudini personali: composto in un linguaggio troppo nuovo per l’epoca, si deve a Felix Mendelssohn la riscoperta di pagine che oggi sono considerate tra le più emozionanti di tutto il repertorio sinfonico mondiale. Il confronto virtuoso sarà con una compositrice ingiustamente sconosciuta ai più: Jeanne Louise Farrenc, una delle più interessanti musiciste dell’Ottocento, apprezzata da Berlioz e Schumann, di cui ascolteremo la Terza Sinfonia op. 36 in sol minore. Fa il suo debutto sul podio dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini Antonella De Angelis, una delle bacchette più interessanti della sua generazione, instancabile ricercatrice del repertorio composto da musiciste dimenticate da secoli di storia della musica un po’ maschilista…

Il concerto di venerdì 14 aprile 2023 h 21.00 è interamente dedicato a Gioachino Rossini: se i concerti fossero vini, ci troveremmo di fronte a una bottiglia DOCG Millesimata, perché non c’è un solo ingrediente che non parli la lingua rossiniana. Due solisti giovanissimi, ma attivi nei principali teatri italiani e già ospiti del prestigioso Rossini Opera Festival, il soprano Iolanda Massimo e il tenore Dave Monaco, che il pubblico marchigiano ha già apprezzato anche durante la prima edizione del festival Il Belcanto ritrovato 2022: lei protagonista dell’opera in prima esecuzione moderna, Cecchina suonatrice di ghironda, lui solista applauditissimo in tre concerti dedicati ai compositori marchigiani.

Poi il M° Daniele Agiman, che ha fatto della concertazione dell’opera italiana una delle caratteristiche per cui è più famoso a livello internazionale. Infine l’Orchestra Sinfonica Rossini, ospite al Rossini Opera Festival da più di venti edizioni e ambasciatrice nel mondo del cigno di Pesaro. Il concerto sarà replicato due giorni dopo all’interno della prestigiosa stagione della Camerata Musicale Barese al Teatro Petruzzelli di Bari.

Chiude la stagione una seconda puntata: dopo l’unanime successo del progetto “Cenerentola in danza”, andato in scena la scorsa stagione a Pesaro in un gremito Teatro Sperimentale, venerdì 28 aprile 2023 h 21.00 sarà la volta di un capolavoro del repertorio sinfonico di Igor Stravinskij: Pulcinella. Balletto nato per omaggiare la musica del Settecento tradotta in un linguaggio contemporaneo, Stravinskij confeziona una partitura in cui il nuovo e l’antico si citano e si omaggiano, si mescolano e si confondono come in poche altre pagine del Novecento musicale. Completerà la serata un brano in prima esecuzione assoluta “Il Gigante Egoista” del compositore pesarese Danilo Comitini, già vincitore di numerosi premi e riconoscimenti per le sue composizioni. Anche quest’anno sul palco ci sarà il corpo di ballo formato dai talentuosi studenti del Liceo coreutico “G. Marconi” di Pesaro, mentre l’orchestra sarà guidata da Noris Borgogelli, direttore OSR per la formazione. Completeranno il cast l’attrice Giulia Bellucci, che racconterà questa curiosa storia che si dipana tra un gigante e Pulcinella, mentre le coreografie porteranno la firma di Laura Mungherli.

E proprio Laura Mungherli aprirà, sempre nella veste di coreografa, la serie dei tre concerti fuori stagione: il primo evento, in programma venerdì 5 maggio h 21.00, sarà infatti il musical Fame, tratto dal film “Saranno famosi”, in cui il corpo di ballo del Center Stage di Pesaro sarà accompagnato da una compagine orchestrale formata da professori della Rossini e studenti della scuola di musica dell’Orchestra, Sonàrt.

Il giorno successivo, sabato 6 maggio h 21.00, da non perdere la serata dei vincitori della decima edizione del concorso “Giovani in crescendo”, organizzato dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini insieme alla professoressa Rachele Pacifico: un orecchio attento che da sempre l’istituzione vuole riservare alle esibizioni dei più giovani, che siano studenti avviati alla carriera o appassionati amatori del suonare e del cantare insieme. Una serata che vedrà solisti, gruppi cameristici, cori e orchestre provenienti da tutta Italia e dall’estero: un evento più unico che raro, ancor più che un concorso di musica rivolto a chi scriverà il futuro della musica.

Venerdì 26 maggio 2023 h 21.00 chiuderà la stagione Sinfonica 3.0 un oratorio composto da Armando Pierucci e dedicato a S. Maria, nel mese mariano di maggio, e a San Michele, che dà anche il titolo all’opera. Nella chiesa di San Giovanni di Pesaro le note del M° Pierucci saranno affidate al Coro San Carlo di Pesaro, diretto dal M° Salvatore Francavilla, e all’Orchestra Sinfonica G. Rossini.

Orchestra Sinfonica Rossini
Orchestra Sinfonica Rossini
Pesaro Music Awards
Pesaro Music Awards

A cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *