Biologico e sostenibilità: torna il Festival Corto e Mangiato. L’appuntamento venerdì 10 giugno a Fenile di Fano (Parco del Fagiano)

Biologico e sostenibilità: torna il Festival Corto e Mangiato. L’appuntamento venerdì 10 giugno a Fenile di Fano (Parco del Fagiano)

Torna il Festival dedicato al biologico. Si terrà a Fenile di Fano, nel Parco del Fagiano, la rassegna di cortometraggi «Corto e Mangiato. Cibo di qualità». L’iniziativa è in programma venerdì 10 giugno alle ore 20.


Saranno proposti dieci cortometraggi, per la durata totale di 70 minuti, selezionati dalle dieci edizioni della rassegna incentrata sulla sostenibilità ambientale e sulla sana alimentazione. Presenti alcuni dei protagonisti che hanno collaborato negli anni alla riuscita del progetto. Interverranno il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, i rappresentanti del Comune di Fano, il presidente della cooperativa Shadilly Massimo Mogiatti, la docente dell’Istituto alberghiero Santa Marta Silvana Giacchè, l’ideatore del progetto “Corto e Mangiato” Paolo Pagnoni, l’agronomo della cooperativa Girolomoni Francesco Torriani, le rappresentanti della cooperativa Polo9 Alessandra Alessandrini e Silvia Cavoli.


L’iniziativa è promossa dalla cooperativa sociale Polo9 in collaborazione con Istituto alberghiero Santa Marta e associazione «Ambasciatore territoriale dell’enogastronomia», nell’ambito degli appuntamenti della Primavera della Legalità. Patrocinio della Provincia e del Comune di Fano. Buffet a cura di Polo9. L’ingresso è libero. «Da anni partecipiamo alle iniziative inserite nel calendario della Primavera della Legalità. I temi della sostenibilità e del biologico rivestono un ruolo di primo piano nelle nostre attività: anche per questo abbiamo condiviso il progetto con convinzione», evidenzia Cavoli di Polo9.


«I cortometraggi proiettati saranno tra i più significativi, sia per il tema trattato che per la qualità tecnica dei video», spiega Pagnoni, ideatore della manifestazione che è riuscita a ritagliarsi uno spazio di rilievo nel panorama nazionale dei festival di cortometraggi, annoverando per alcune edizioni nella giuria di esperti anche lo scrittore Andrea De Carlo.