Le ceramidi sono molto importanti per  la salute e la bellezza della pelle

Le ceramidi sono molto importanti per  la salute e la bellezza della pelle

di Federica Buroni

Le ceramidi sono molto importanti per  la salute e la bellezza della pelle. Da un punto di vista tecnico, sono lipidi essenziali per la barriera della pelle; in cosmesi, sono impiegate per ripristinare e mantenere integra proprio la  cute. Spesso, nell’Inci delle creme, si trovano queste sostanze  che  vengono aggiunte anche nei trattamenti beauty top.

Cosa sono

Le ceramidi sono, dunque, sostanze cerose, dei grassi presenti nella pelle e che, insieme a  colesterolo e acidi grassi, sono tra i lipidi fondamentali della barriera epidermica. Il loro compito è quello di garantire la compatezza e la tonicità della pelle proprio fungendo da barriera contro le aggressioni esterne  ma, al tempo stesso, trattengono anche l’acqua all’interno dell’epidermide. In questo modo, si evita la disidratazione. Per questo motivo, hanno una grande importanza per la salute della nostra pelle. E’ proprio grazie alla loro presenza che si possono evitare patologie come la dermatite atopica o la psoriasi le cui cause sono da legare alla carenza di ceramidi.

L’utiizzo in cosmesi

Queste sostanze sono molto usate in cosmesi perché sono capaci di rendere la pelle più compatta, luminosa e anche più sana, naturalmente. Stiamo parlando di principi attivi naturali che si trovano nelle creme da giorno e anche in quelle a protezione solare. Ci sono vari tipi di ceramidi che vengono usate nel settore. C’è anzitutto la ceramide 1, che è quella con la maggiore capacità di trattenere l’acqua nell’epidermide e viene usata, in particolare, in cosmetici che hanno lo scopo di ripristinare la normale barriera lipidica. Quindi, la ceramide 2, che stoppa l’eccessiva evaporazione di acqua dalla cute e rende la pelle più elastica: è la super per pelli secche e mature. C’è poi la ceramide 3 che ha un discreto potere nel ridurre le rughe, quindi la 6 , che leviga la pelle senza irritarla. 

Prodotti naturali o in laboratorio

Le ceramidi che si usano nella cosmesi sono realizzate in laboratorio ma si possono trovare sia in prodotti di origine animale sia in sostanze vegetali. Le ceramidi vegetali si trovano, in gran parte, nella cera d’api, già nota  per le sue proprietà idratanti ed è molto usata in unguenti e stick per le labbra, ma anche nella lanolina, estratta dal vello della pecora dopo che è stata tosata. La lanolina viene utilizzata soprattutto in creme, pomate e saponi tali da rendere la pelle compatta, luminosa e morbida; si può usare su mani e piedi secchi, su scottature e anche su piccole ustioni. Infine, le ceramidi vegetali si trovano nell’olio di jojoba  la cui capacità di idratazione è davvero notevole e così previene anche l’invecchiamento.


Le ceramidi e i capelli

Le ceramidi si trovano anche nei capelli e nelle unghie e hanno sempre un ruolo decisamente importante. E questo perché agiscono come unificante della cuticola e della corteccia del capello consentendo così di ritrovare un equilibrio.  Proprio per questo motivo, uno shampoo e un balsamo a base di ceramidi sono fondamentali per mantenere una bella chioma possente.

A cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.