all'osteria della marianna

Biblioteca di San Costanzo, il 9 dicembre Rolando Ramoscelli presenta il suo ultimo libro “All’osteria della Marianna”

Serata all’insegna dell’enogastronomia e della cultura del territorio alla Biblioteca Comunale di San Costanzo, presso Palazzo Cassi. Giovedì 9 dicembre, alle ore 21.00, il celebre ristoratore ed enogastronomo di San Costanzo Rolando Ramoscelli presenta “All’osteria della Marianna: i sapori dei ricordi ancienne cuisine”, scritto insieme al giornalista Gianfilippo Centanni. Attraverso racconti accurati e documentazione fotografica, il volume corredato di numerose ricette narra di eventi che avvenivano attorno alla storica Osteria della Marianna, che si trovava tra Fano e Marotta. Un salto nel secolo scorso che trasporta memorie e sapori di allora. L’evento è organizzato da Biblioteche CoMeta in collaborazione con il Comune di San Costanzo – Assessorato alla Cultura.


Scrivono gli autori: “abbiamo deciso di raccogliere le ricette del tempo andato, di quando la materia prima era “pura”, la dieta mediterranea obbligata dalle condizioni di vita, le malattie cardiovascolari quasi sconosciute. Il gusto deve andar d’accordo con la salute, come avveniva nelle osterie situate lungo il litorale marchigiano. Dunque la storia di un luogo e l’identità di un popolo si possono rigenerare anche attraverso le vicende delle osterie, dei personaggi più o meno conosciuti che vi sono passati lasciandovi un’impronta, di quello che si mangiava previa preparazione con ingredienti quasi sempre poveri e procurati con grande fatica”. Rolando Ramoscelli, classe ’48, nativo di Fossombrone, appassionato di pittura, poesia, fotografie e auto d’epoca, è titolare del noto ristorante “Da Rolando – cucina dialettale” di San Costanzo. È riconosciuto quale “Ambasciatore dell’Enogastronomia delle Marche”, nonché profondo conoscitore di materie prime, realtà popolari e memorie locali. La sua passione per la cucina legata al territorio, ai prodotti tipici e alle stagioni, molto lontana dalla cucina-spettacolo, è la spinta che lo ha portato a scrivere insieme al giornalista e amico Gianfilippo Centanni numerosi libri a tema enogastronomico: “Le Marche ai funghi”, “Le Marche dolci”, “San Costanzo a tavola”, “Urbino a tavola”, “Le Marche in poltrona”, “Le ricette di Nonna Felice: nostalgie gastronomiche marchigiane”, “Ricordi marchigiani: racconti, immagini, ricette”, “Le Marche fuorilegge: storie di briganti, cucina e osterie”, “Viaggio enogastronomico nella provincia di Pesaro e Urbino”, “L’oroscopo enogastronomico marchigiano”, “Marche eros e gastronomia: vicende dilettevoli e ricette afrodisiache, toniche, curative”.


Per l’incontro del 9 dicembre presso la Biblioteca di San Costanzo i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria scrivendo a biblioteche.cometa@gmail.com o al 3517340503 (anche WhatsApp). L’ingresso è consentito rispettando tutte le misure di sicurezza previste. In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (D.L. del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 è obbligatorio esibire il Green Pass. 



Info: Biblioteca Comunale “Don Antonio Betti” presso Palazzo Cassi, piazza della Vittoria 9 San Costanzo (PU) Tel. 3517340503 
e-mail: biblioteche.cometa@gmail.com
www.sistemabibliotecariocometa.it

A cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.